L’OLIO DI AMERICO QUATTROCIOCCHI FA INCETTA DI PREMI


Alla XXVI edizione dell’Ercole Olivario l’Olivastro dell’Azienda Biologica di Alatri sale sul podio e sbaraglia gli avversari. Continua la serie di riconoscimenti italiani e internazionali.

Sono ormai anni che l’azienda biologica Americo Quattrociocchi di Alatri riscuote successi per i suoi prodotti alternandosi come miglior olio, migliore azienda biologica ed altri riconoscimenti. L’ultimo successo in ordine cronologico è ai cosiddetti "Oscar Italiani dell’Olio”, il premio nazionale Ercole Olivario giunto alla XXVI edizione e indetto dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, curato dalla Camera di Commercio di Perugia e sostenuto dal Sistema Camerale Nazionale, delle associazioni dei produttori olivicoli, degli enti e delle istituzioni impegnate nella valorizzazione dell’olio di qualità nazionale. Dodici in tutto i migliori oli italiani che – secondo i 17 assaggiatori della giuria guidata dal capo panel Angela Canale – hanno meritato i primi due posti nelle graduatorie finali delle due categorie previste dal concorso (DOP/IGP e EXTRAVERGINE), per le tipologie fruttato leggero, medio e intenso. La cerimonia di premiazione si è svolta presso l’aula magna dell’Università per Stranieri, alla presenza di Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia e presidente del comitato Nazionale Ercole Olivario, Giovanni Paciullo, magnifico rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, Maurizio Servili, docente ordinario di Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università degli Studi di Perugia, che per l’occasione ha tenuto una Lectio Magistralis sul tema ‘Biodiversità nella qualità degli oli italiani e temperature nel processo di estrazione’.



E proprio in una di queste categorie premiate, per il “FRUTTATO INTENSO”, il primo premio è andato all’ Olio Extravergine – Olivastro dell’azienda Agricola Biologica Quattrociocchi Americo di Alatri alla quale sono arrivati anche i complimenti del Governatore del Lazio Zingaretti e, sui social, anche gli auguri del consigliere regionale nostrano Mauro Buschini.



Questo premio arriva dopo altri recenti successi in varie competizioni nazionali ed estere; l’Olivastro Monocultivar Itrana, ad esempio, ha ottenuto le Tre Foglie e il Premio speciale Miglior fruttato intenso per l’edizione 2018 della guida Gambero Rosso a fine marzo; al Premio Biol 3° premio per il Superbo by Americo Quattrociocchi; così come, al Flos Olei Tour, l’azienda di Americo Quattrociocchi è stata premiata con il titolo di Azienda dell’Anno.



Una tradizione familiare coniugata con la modernità e la scienza applicata, questo pare essere il gran segreto del patron dell’azienda, Americo, che chiunque può trovare, ogni giorno, in azienda a lavorare assieme ai propri collaboratori. Quando non è impegnato in Italia e all’estero in esposizioni, fiere, concorsi, infatti, Americo Quattrociocchi fa l’operario, si occupa di tutto e segue ogni fase della lavorazione dei prodotti in prima persona. Ci permettiamo di raccontare un aneddoto che rende chiara la forza di questo imprenditore più di tante parole: in occasione di una intervista, qualche anno fa, ci recammo presso l’azienda dove ci aspettava Americo Quattrociocchi. Era mattino presto ed il titolare era visibilmente stanco. Vista la confidenza ci permettemmo di chiedergli come mai… il motivo di tanta stanchezza? Non una festa o una cena finite tardi, ma le ore piccole fatte in azienda fino all’alba per seguire la lavorazione della marmellata di fragole (ottima tra l’altro) che va cotta a puntino e “guardata a vista”. Beh, la nottata non l’hanno fatta i suoi collaboratori, ma il titolare, che li ha mandati a casa dalle proprie famiglie dopo una giornata di lavoro.



 

NEWS

Flos Olei 2015

Marco Oreggia, premia l'Azienda di Americo Quattrociocchi come la migliore Azienda Agricola Biologica dell'anno.

Olio Quattrociocchi alla Fiera di Milano

Nel maggio scorso, l'Olio Quattrociocchi è stato presente con il suo stand, presso la manifestazione TUTTO FOOD, il Salone Internazionale dell’Agroalimentare nella Fiera di Milano.